Le Signe – Empoli: una collaborazione che funziona.

mangonematildeProsegue la collaborazione fra Empoli Pallavolo e il Volley Club le Signe che, dopo aver trovato dei successi non indifferenti nelle due scorse stagioni, porta Matilde Mangone alla squadra empolese di B1 dalla under 18 de Le Signe – Empoli. Questo è il risultato del buon lavoro fatto dalle due società, successo che non rimarrà sicuramente l’unico, visti gli scambi di giocatrici sulla direttrice dell’Arno Signa – Empoli.

Riportiamo volentieri tutto l’articolo sulla nuova squadra di B1 empolese estratto dal sito ufficiale del Empoli Pallavolo.

E’ in fase di completamento la nuova Timenet Empoli Pallavolo che dal prossimo autunno sarà impegnata nel Campionato Nazionale di Pallavolo Femminile di serie B1. Altre tre giocatrici sono state infatti acquisite in questi giorni dalla società giallonera: si tratta di atlete con esperienza e anche di una giovanissima, nel rispetto del progetto del team empolese di una selezione all’insegna delle abilità tecniche ma soprattutto della condivisione dell’entusiasmo e dell’obiettivo di crescita generale.

Le new entry sono: Altea Mezzedimi, Greta Marocchini e Matilde Mangone. Con loro sale a 9 il numero attuale delle componenti della prima squadra dell’Empoli Pallavolo dopo la riconferma delle atlete della passata stagione Marlene Silva Ascensao (centrale), Raquel Silva Ascensao (opposto) e Syria Tangini (centrale) alle quali si sono unite recentemente Laura Baggi (schiacciatrice), Giada Barbiero (opposto) e Ludovica Mennecozzi (alzatrice).

Altea Mezzedimi (classe 2001) giocherà con la maglia giallonera nel ruolo di schiacciatrice. Originaria di Poggibonsi, dopo essere stata banda nella prestigiosa compagine de Il Bisonte Firenze nel 2017, ha già militato nell’empolese giocando tra le fila del Montesport Montespertoli e, lo scorso anno, nel Convergenze Cus Siena sempre per la serie B2. “Sono davvero molto contenta di giocare ad Empoli – commenta la pallavolista – non solo perché il mio obiettivo era quello di restare in Toscana ma anche perché cercavo una squadra che avesse delle ambizioni e questo è il caso della società giallonera. Ho sentito parlare bene del tecnico Paolo Collavini e non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi, conoscere le mie nuove compagne e far parte di questo gruppo che mi sembra molto competitivo. Nel frattempo ho iniziato la preparazione atletica a distanza sotto la guida di un membro dello staff tecnico, in attesa che inizi quella vera e propria in presenza. Spero di fare un buon Campionato e che tutte insieme daremo il meglio”.

La lucchese Greta Marocchini (anno 1999) è la terza centrale della nuova Timenet Empoli e ritroverà nella Mezzedimi l’ex compagna di squadra del Bisonte Firenze. Cresciuta nelle Pantere Lucca e poi con la Nottolini Capannori laureatasi campione regionale under 16, ha avuto una serie di esperienze in B2 tra cui la Dream Volley Pisa e la VBC Calci, ma anche fuori regione con la Pallavolo Orago oltre ad aver giocato nelle finali del Campionato Under 18. “Vorrei innanzitutto ringraziare il Presidente Genova per avermi dato la possibilità di far parte di questo grande progetto della societàconfida un’emozionata Greta – Giocherò insieme a compagne più esperte ma non vedo comunque l’ora di mettermi alla prova perché per me rappresenta una nuova sfida e, soprattutto, un’occasione importante per crescere ancora in questo sport. Non conosco nessuna tranne Altea con la quale ho condiviso l’esperienza al Bisonte e che sono contenta di ritrovare. Cercherò di dare il massimo in ogni allenamento e in ogni partita per il raggiungimento degli obiettivi sportivi che si è prefissa l’Empoli Pallavolo”.

Un’altra atleta che non vede l’ora di iniziare questa nuova esperienza è senza dubbio la giovanissima Matilde Mangone, 18 anni compiuti da poco, che avrà il ruolo di secondo libero della prima squadra empolese e che arriva direttamente dell’Under 18 del Volley Club Le Signe con cui da qualche tempo l’Empoli Pallavolo ha avviato con successo un progetto di collaborazione. “Sono sincera, non me l’aspettavo di essere scelta. Per me si avvera un sogno nel cassetto iniziato all’età di sette anni quando ho cominciato a giocare a pallavolo – dichiara entusiasta – che per me rappresenta uno stile di vita: l’ho sempre messa davanti a tutto, persino alle feste di compleanno degli amici preferendo trascorrere il tempo ad allenarmi. All’inizio, fino all’Under 14, ero un’attaccante e mi piaceva moltissimo, poi la rete si è alzata mentre le mie misure restavano più o meno le stesse, ma io pur di continuare a giocare ho cambiato ruolo diventando un libero e piano piano le soddisfazioni sono arrivate. Per me la pallavolo è il primo amore. Non vedo l’ora di conoscere le mie compagne, so che rispetto a me hanno una maggiore esperienza però questo è un’ulteriore stimolo: mi piace conoscere la storia della loro carriera e magari imparare qualcosa. Quando mi hanno comunicato che ero stata scelta per poco non svenivo. Ancora non mi sembra vero”.

Nel frattempo continuano gli incontri da parte della dirigenza dell’Empoli Pallavolo in piena fase di mercato per l’individuazione delle ultime giocatrici che andranno a comporre il roster definitivo della prima squadra per la stagione sportiva 2020/2021.

Fonte: Ufficio Stampa Empoli Pallavolo

Sempre FORZA LE SIGNE – EMPOLI!

Fabio Mannelli
Ufficio Stampa
U. S. D. Volley Club le Signe
Scuola di Pallavolo Federale n° 70
Questo articolo è inserito in Collaborazione Le Signe Empoli Pallavolo, U18, Volley Club Le Signe ed ha i tag , , . Bookmark the permalink.